"Conosco troppo bene questa stanza
– troppo bene questo panorama –
e tutto mi appare sfocato perchè non posso camminarci dentro."
Virginia Woolf
Diario di una scrittrice

Annunci

Desiderata 
Go placidly amid the noise and haste, and remember what peace there may be in silence.
As far as possible without surrender be on good terms with all persons.
Speak your truth quietly and clearly; and listen to others, even the dull and ignorant;
they too have their story.
Avoid loud and aggressive persons, they are vexations to the spirit.
If you compare yourself with others, you may become vain and bitter; for always there will be greater and lesser persons than yourself.
Enjoy your achievements as well as your plans.
Keep interested in your own career, however humble; it is a real possession in the changing fortunes of time. Exercise caution in your business affairs; for the world is full of trickery.
But let this not blind you to what virtue there is; many persons strive for high ideals;
and everywhere life is full of heroism.
Be yourself. Especially, do not feign affection.
Neither be cynical about love;
for in the face of all aridity and disenchantment it is perennial as the grass.
Take kindly the counsel of the years, gracefully surrendering the things of youth.
Nurture strength of spirit to shield you in sudden misfortune.
But do not distress yourself with imaginings.
Many fears are born of fatigue and loneliness.
Beyond a wholesome discipline, be gentle with yourself.
You are a child of the universe, no less than the trees and the stars; you have a right to be here.
And whether or not it is clear to you, no doubt the universe is unfolding as it should.
Therefore be at peace with God, whatever you conceive Him to be, and whatever your labors and aspirations, in the noisy confusion of life keep peace with your soul.
With all its sham, drudgery and broken dreams, it is still a beautiful world.
Be careful. Strive to be happy.

Found in Old

Saint Paul ‘s Church, Baltimore. Dated 1692.

La canzone del giorno: Chiuditi Nel Cesso (e anche il CD…)
Dedicata a chi è così…
in questo momento moolto vicino a me…
(anche se ancora per poco)
Dici che quello non ti va
perchè porta i capelli un pò lunghi
quello lì ti preoccupa
perchè invece ce li ha troppo corti
uoh uoh…
quasi puoi far blindar la uno
per i nord africani ai semafori
hai paura di tutto e tutti
e poi te la prendi coi deboli
Chiuditi nel cesso
lì vedrai nessuno ti toccherà
però fallo adesso
sennò l’uomo nero ti prenderà
Te la meni perchè tua figlia
esce con uno con un giubbotto
tutto pieno di toppe strane e
che con il motorino fa il matto
e poi chiami l’amministratore
perchè quel tuo strano vicino
fa la porta di un colore diverso
e per il condominio è un casino
Chiuditi nel cesso
lì vedrai nessuno ti toccherà
però fallo adesso
sennò l’uomo nero ti prenderà
Chiuditi nel cesso
porta dentro la tua realtà
però fallo adesso
sennò prima o poi qualcuno entrerà
Ogni sera tu guardi il telegiornale
con aria schifata
guarda te a che punto siamo
la fine del mondo è arrivata
non ti chiedi che cosa fai
tu per far ritornare il sereno
tu che guardi solo dentro al tuo guscio
e poi il resto non lo caghi nemmeno.
Chiuditi nel cesso
lì vedrai nessuno ti toccherà
però fallo adesso
sennò l’uomo nero ti prenderà
Chiuditi nel cesso
porta dentro la tua realtà
però fallo adesso
sennò prima o poi qualcuno entrerà
883 – La donna, il sogno, il grande incubo (1995)

http://www.corriere.it/solferino/severgnini/06-02-28/05.spm

Meno male che c’è ancora qualcuno che non s’incazza soltanto quando sa che nessuno lo ascolta.
Meno male che c’è chi sa uscire da questo stato di torpore che ci perseguita costringendoci a non stupirci più di quello che va male.
Meno male che c’è chi ci provoca facendoci incazzare.
Meno male che (nonostante tutto) c’è anche chi risponde alle provocazioni.

Finalmente qualcosa di positivo…è bello quando le idee giovani ed innovative prendono forma in un progetto vero.
Speriamo che serva a far capire le vere esigenze delle persone, tutte le esigenze, anche se non penso che vedrò mai una nonnina di 80 anni scrivere un manifesto….!
Soprattutto speriamo che i fumetti restino un contenitore di richieste serie e non un modo per rendere pubblici gli insulti di qualche testa calda…ma in fondo sono rischi che si devono correre…