Il Maestro e Margherita

Bulgakov è un genio…insomma lo so, l'ho detto anche di Hornby, spero che non se la prenda a male che uso lo stesso aggettivo anche per Bulgakov -non credo proprio!-.

Comunque… allora, libro strano, all'inizio sembra di leggere una roba super-esoterica, poi ti fai prendere dalla storia, poi non capisci dove vuole andare a parare, poi ad un certo punto inizi a chiederti cosa cazzo stai leggendo che è troppo assurdo, e continui perché vuoi capire se riesce a continuare ad essere così assurdo mantenendo un filo logico, poi….alla fine….capisci che ci riesce e continui perché vuoi capire come finisce la storia.

Poi la storia finisce…e ti lascia con mille pensieri su qualunque cosa e argomento: Dio, la vita, l'amore, la scrittura, la libertà, la morte, i desideri, le passioni…tutto…questo libro è il mondo..condensato in un libro.

Annunci