Guscio di nocciolina

varie

Analizziamo una nocciolina.

Si, capito bene, una semplice nocciolina americana.

Cosa ci sarà da analizzare mai, vi starete chiedendo (scettici che non siete altro), in una nocciolina?

Fuori.

Ruvida. Imperfetta. Piena di ammaccature unite da linee impercettibili che la rendono sinuosa e strana.

La parte interna del guscio è morbida, come di polistirolo, Che sembra malleabile, ma non lo è.
Ed è di un bianco insolito, madreperlato, che alla luce se ci fai caso brilla un po’, ma non troppo.

Dentro.

Due anime, in due gusci separati, ma allo stesso tempo insieme. Due anime che pur vivendo nello stesso minuscolo e stretto mondo da sempre non si toccano mai. Davvero, la distanza che le separa è così calcolata al millesimo che sembra ce le abbia davvero messe Dio così, sembra che il loro destino sia quello di non unirsi mai.

Finché non senti “crac”.

A quel “crac” il guscio si spacca le due anime si incontrano e si toccano per la prima volta, la stessa mano che le ha fatte incontrare le spoglia della loro delicata, sottilissima pellicola per ingurgitarle in modo famelico, di quella fame che ti viene quando senti che quello che stai mangiando non è abbastanza corposo.

Quello è l’unico momento in cui le vite di due arachidi si incontrano.

Sarà che sto diventando pazza…però lo trovavo molto romantico. Pensateci bene. Stanno insieme tutta la vita nello stesso guscio senza vedersi, senza toccarsi, per poi all’improvviso ritrovarsi a morire insieme, nude, dopo essersi mischiate anima e corpo per la prima, unica ed ultima volta.

Essì…è romantico. Poi un giorno ti trovi in un bar, mentre fai l’aperitivo, e magari mentre stai sorseggiando la tua birra senza neanche accorgertene, presa da un discorso infili la mano in una ciotola e……AAAAAH!!!
Chi ti ritrovi??? Miliardi di noccioline sgusciate, arachidi su arachidi nudi, tutti insieme, senza ritegno, pronti a morire… senza una ragione di vita.

non è una cosa tristissima?

Insomma, sono seria, dico…gli si toglie quel momento…il loro unico momento di romanticismo, per cosa? per farle entrare a far parte di una maxi orgia speed-date organizzata da happy hour???

Poveri arachidi…erano così romantici rinchiusi nel loro guscio, avevano tutto un altro senso…speriamo non facciano la stessa fine anche le mezze mele di Platone, che sennò è un gran casino.

Un pensiero su “Guscio di nocciolina

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...