Post di ieri sera

Avrei dovuto scriverlo ieri sera…ma poi me ne sono andata a dormire.
Ieri sera. Quando il rumore di questo pc ha smesso di rimbombarmi in testa. Quando ho deciso che invece di andarmene subito a dormire una sigaretta ci stava bene. Quando sono uscita fuori al balcone e mi sono accorta che aveva da poco smesso di piovere. Solo allora l’ho vista.
La mia città.
E’ una cosa strana adarsene di casa a 18 anni, significa un po’ sradicarsi da un mondo che fino a quel momento sentivi tuo, ma da cui te ne vai perché vuoi andartene. Tornarci è strano. O meglio, è strano tornarci e accorgersene.
Perché in un posto puoi tornarci anche ogni giorno, ma non sempre ti accorgi che ci sei tornato. Non sempre vedi la sua bellezza o i suoi difetti, il suo regredire o il suo evolversi.
Beh io ieri sera l’ho vista. E posso dire solo una cosa: era bellissima.
L’asfalto era stato inumidito da una pioggerella così delicata che le strade sembravano traspirare. 
Le luci diffondevano il loro solito bagliore fioco che rimbalzava su quelle stradine silenziose rendendole vibranti, magiche, ma soprattutto….arancioni.
Non avevo mai visto nessuna città così….arancione.
Un arancia spenta, malinconica, di quelle che non compreresti mai al supermercato perché non abbastanza lucide, ma che useresti per una spremuta perché hanno la buccia sottile.
Ecco…non so cosa sia successo nella mia testa ieri sera. Non ho mai amato questa città, e l’ho sempre criticata tanto, ma ieri sera è come se per la prima volta avessi tolto la buccia a questo posto…e assaggiato quel sapore che solo chi in quel posto c è nato riesce a sentire.
Ed è stato bello, per una volta anche qui, addormentarsi con un sapore dolce in bocca. E un sorriso di soddisfazione.

3 pensieri su “Post di ieri sera

  1. Bello ‘sto post. Carino, profondo. Mi piace sempre quando la gente parla della propria città quando piove. Insomma, è una bella sensazione, no?

    Ho letto dei libri, non sapevo girasse ancora qualcuno che tra i suoi preferiti (come me v.v) mette il Lupo della Steppa

  2. Non so se hai letto Demian. A me ha colpito tantissimo, dice un sacco di cose fin troppo vere.. E c’è poco da fare, Hesse sarebbe stato l’uomo della mia vita..🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...