Seoul e il potere nelle strade

Eh, già…il sociologo Joshua Meyrowitz scriveva : “oggi un bambino conosce il mondo senza aver mai avuto il permesso di attraversare la strada” grazie, ovviamente, alla tv e alla "mitica" comunicazione.
Ma questo discorso è davvero valido sempre?
Me lo chiedo perché oggi spulciando un po’ il sito dell’Economist, ho letto quest’articolo su  Seoul e le sue strade e confesso che sono rimasta parecchio stupita… soprattutto quando il giornalista scrive:
"
Socially, then, in Seoul, I am reduced to the role of a four-year-old. I have to be driven everywhere".
Possibile?

Possibile che esistano luoghi in cui non soltanto un bambino non conosce affatto il mondo prima di uscire di casa, ma non conosce neanche la sua città (in senso spaziale) visitandola, e non potrà dare un nome ai luoghi in cui avrà vissuto neanche quando sarà adulto? Si, possibile… semplicemente perché i luoghi a Seoul un nome non ce l’hanno…
E qui si potrebbe fare un discorso molto lungo sul linguaggio e sull’importanza di dare un nome alle cose per ammetterne l’esistenza, ma non so fino a che punto vale la pena parlarne.
Piuttosto mi chiedo: perché (domanda retorica) lasciare le strade senza nomi? Forse perché  è più facile controllare gli spostamenti delle persone, turisti curiosi  e  giornalisti compresi?
Ancora una volta il potere si esprime attraverso l’omissione volontaria di informazioni necessarie…
Ancora una volta un popolo socialmente dipendente dalle scelte delle proprie autorità…

Sono solo domande queste, solo supposizioni che non valgono molto, e, in fondo, è giusto così.
Chi, come me, non vive quella situazione  può solo cercare di capirla facendosi delle domande e non fermandosi alla prima impressione…sapendo che ci sono acque in cui devi immergerti per poterne conoscere la temperatura.
E che anche se dopo un tuffo del genere sarai un po’ più bagnato di prima, prima di asciugarti,
prima di dare giudizi azzardati e dimenticarne la provenienza, dovresti ricordarti (e raccontare)  sempre di chi sott’acqua continuerà a vivere.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...