La scrivania è un riassunto di te, di quel periodo che stai vivendo, di quello che hai dentro e hai voglia di esprimere.
Ieri sera Benigni ha detto da Fazio una cosa molto vera: per parlare di qualunque cosa bisogna prima dimenticarla e per far ciò occorre un lungo viaggio.
Ed io stamattina penso al viaggio che ho dovuto fare con la mia scrivania sparpagliata ovunque, al caos che vedo ora in un’altra casa, in un’altra stanza, su di un’altra scrivania.
E rifletto su quanto il disordine materiale sia in grado di portare disordine mentale, e quanto sia giusto anche l’opposto di questa affermazione.
E riordino da oggi il mio passato e il mio presente, per progettare un altro futuro…
Un’ altra casa, un’altra stanza, un’altra scrivania…e un’altra città.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...